Quali sono le Cause per le Emorroidi

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Quali sono le Cause per le Emorroidi

Il termine emorroidi deriva dal greco e significa haîma = “sangue” e rhéó = “scorrere”.

La classificazione delle emorroidi si articola su quattro livelli, a seconda dell’entità del prolasso: le emorroidi di 1° livello sono dilatazioni varicose interne che non producono sintomi; le emorroidi di 2° livello sono i noduli che prolassano durante l’evacuazione ma si riducono spontaneamente.

Nel 3° livello, si deve intervenire manualmente per ristabilire le condizioni che precedevano il prolasso, mentre infine nel 4° livello, le protrusioni sono permanenti.

Dopo aver imparato a riconocere le emorroidi al loro manifestarsi e prima di capire come comportarsi, al fine di salvaguarle sarebbe interessante scoprire quali sono le Cause delle Emorrroidi.

Le emorroidi, questi cuscinetti di tessuto fortemente vascolarizzato che si trova alla fine del canale anale, sono un tipo di patologia davvero diffusa.

Degli studi recenti hanno addirittura asserito che si tratta di un male che colpisce, almeno una volta nella vita, quasi l’intera popolazione. Solo in Italia, pare che corrisponda a circa il 40% degli adulti, pari dunque ad oltre 3 milioni di individui. La fascia d’età particolarmente interessata va dai 54 ai 65 anni.

Non è ancora molto chiaro se l’emorroidi colpiscono un sesso più dell’altro. Ma è senz’altro stato appurato che nelle donne in stato di gravidanza, i possibili rischi di avere le emorroidi si moltiplicano.

In tale periodo infatti, si è particolarmente soggetti ad alterazioni ormonali che influiscono direttamente sul tessuto vascolare, come anche all’effetto meccanico dovuto alla presenza del feto ed al
drastico aumento della pressione intraddominale nel momento preciso della gestazione.

Raccomandare  Allenamento - Gli Effetti Dell'allenamento Sul Cuore

Ma le Cause delle Emorroidi possono essere diverse e molteplici:
la debolezza costituzionale delle pareti venose, come si verifica nelle varici degli arti inferiori, ostacolo appunto al deflusso sanguigno per gravidanza, i tumori, le cisti e soprattutto per cirrosi epatica.

Tra le cause predisponenti generiche invece ricordiamo:
la vita sedentaria, l’artritismo, gli sforzi in genere, l’abuso di nicotina, l’eccessivo consumo di bevande alcoliche, l’alimentazione disordinata, cattiva e/o troppo abbondante. Un tipo di alimentazione incongrua infatti e povera di fibre, in cui ad esempio non si tiene sufficientemente a bada, il consumo di caffè, di spezie, di cioccolato, di insaccati, ma anche di fritture, di peperoncino, ecc., può rappresentare anch’essa una determinante Causa di Emorroidi.

Altre fattori incidenti possono essere la stitichezza, o al contrario, la diarrea cronica, che molto spesso provoca fenomeni irritativi della mucosa e l’abuso di lassativi.
Anche alcuni comportamenti lavorativi stazionari a livello fisico, come rimanere per lungo tempo seduti, ma anche sostare per altrettanto lungo tempo in piedi.

Tali attività e particolari posture infatti, a lungo andare, non fanno altro che provocare un aumento della pressione delle vene che si trovano nel plesso emorroidario.

Occorre dunque fare attenzione non solo alle posizioni che vengono assunte durante gli impegni lavorativi ma anche certe altre, necessarie per la pratica di determinati sport quali l’equitazione, il motociclismo, il ciclismo, che provocano anche vibrazioni e scuotimenti e ancora il sollevamento pesi, per lo sforzo fisico ecccessivo attarverso una sollecitata pressione addominale.

Mi auguro di esserti stato d’aiuto, in ogni caso ricordai sempre che tutte le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto tra medico e paziente. Si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio dottore di fiducia prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata

Raccomandare  HemorrhoSTOP rapporto corrente 2018, prezzo, recensioni + forum dove acquistare, in farmacia, , prezzi, produttore, effetti collaterali

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*