Ictus cerebrale Richiede una rapida implementazione del trattamento

Le malattie del cervello vascolare sono il danno più comune al sistema nervoso. Tra questi, l'ictus, definito dall'Organizzazione Mondiale della Sanità come una condizione improvvisa con disturbi cerebrali focali o generalizzati della durata di oltre 24 ore (a meno che un paziente non muoia prima) e causato esclusivamente da cause vascolari associate al flusso sanguigno attraverso il cervello, svolge un'importante ruolo.

La distribuzione della durata dell'ictus tiene conto della durata dei sintomi: una crisi transitoria di ischemia cerebrale con segni focali di durata inferiore alle 24 ore (come definita dall'OMS, non ammissibili), una crisi ischemica reversibile con sintomi persistenti fino a tre settimane , un ictus eseguito con sintomi persistenti per un massimo di tre settimane. Gli episodi di ictus sono più comuni nelle persone anziane con una predominanza di uomini.

Un ictus può verificarsi attraverso un meccanismo che riduce l'apporto di ossigeno al tessuto cerebrale attraverso insufficiente apporto di sangue (si dice che un ictus ischemico si manifesta molto più frequentemente) o attraverso un meccanismo di vascolarizzazione quando il sangue penetra nel tessuto cerebrale (si sviluppa un ictus emorragico). C'è anche un colpo venoso insolitamente raro causato dalla presenza di un trombo nelle baie venose del cervello.

Le cause più comuni di sintomi di ictus sono l'aterosclerosi nelle arterie che rilasciano sangue al cervello, congestione nei vasi che migrano alle arterie che forniscono tessuto cerebrale (durante la fibrillazione atriale, a causa di difetti della valvola cardiaca e disturbi di contrattilità miocardica). Le cause di emorragia cerebrale comprendono Nadciśnienie Tętnicze, amidi e aneurismi.

Sintomi di un ictus

Il decorso clinico di un ictus dipende dalla posizione dell'ictus e dal tasso di ischemia o emorragia intracerebrale. Possono verificarsi mal di testa, vomito, convulsioni, stato di incoscienza e coma. I sintomi focali comprendono la paresi e i disturbi sensoriali nell'area nervosa dell'approvvigionamento attraverso la struttura all'interno della quale si sviluppa l'ictus.

In caso di danno al cervelletto, si verificano disturbi dell'andatura, difficoltà nel mantenimento dell'equilibrio, disturbi del linguaggio e tremore degli arti. Quando la malattia colpisce i lobi occipitali, possono verificarsi disturbi visivi. Inoltre, si possono osservare cambiamenti nella tensione muscolare, esagerazione o indebolimento dei riflessi durante l'esame.

A volte i pazienti riferiscono dolore spontaneo, ipersensibilità a vari stimoli, movimenti involontari, emiplegia, Nietrzymanie moczu, sintomi di danno ai nervi cranici (ad esempio, affezione del sistema nervoso, affezione del sistema nervoso, affezione del sistema nervoso, affezione del sistema nervoso, o affetto del sistema nervoso). I problemi principali sono: paralisi dei muscoli facciali, disturbi dei movimenti del bulbo oculare, difficoltà di deglutizione, discorsi poco chiari).

Alcuni ictus sono associati a disturbi respiratori, accelerazione del polso, diminuzione o aumento della pressione sanguigna e aumento della temperatura corporea di base. Lo sviluppo di un ictus può essere accompagnato da sintomi come il cosiddetto "pericolo ipoallergenico" o "rischio ipoallergenico". Sindrome pad laterale, poi vertigini improvvise, vomito, singhiozzo appaiono, con il tempo si uniscono disturbi della deglutizione, raucedine, formicolio e dolore nella zona di mezza faccia.

Rilevamento di ictus

La diagnosi di un ictus è supportata dalla conferma di segni di danno al cervello. Determinare l'insorgenza della malattia e confermare l'insorgenza improvvisa dei sintomi. La tomografia computerizzata e talvolta la risonanza magnetica dovrebbero essere eseguite in caso di sospetto di punti focali di impatto. Questi studi permettono di distinguere tra ictus ed ictus emorragico e ischemico.

Dopo l'intervista, vengono valutati i parametri di base della vita del paziente e viene raccolto il sangue per i test di laboratorio, quindi viene eseguito un esame neurologico dettagliato e viene eseguita l'imaging descritta (di solito la tomografia computerizzata della testa).

La differenziazione dell'ictus si basa su altre condizioni con sintomi neurologici focali, ad es. abbassamento o aumento dei livelli di glucosio nel sangue, tumori cerebrali primitivi o metastatici, emicrania, crisi epilettiche, condizioni che portano a una riduzione dei livelli di sodio nel sangue, disturbi neurologici causati da alcune malattie del fegato.

Trattamento dell'ictus

Un ictus richiede una rapida implementazione del trattamento, a volte garantendo la completa cessazione delle lesioni. A seconda del tipo di ictus (ictus emorragico o ischemico) e della gravità dei sintomi, vengono applicate terapie diverse. Tuttavia, vi è sempre la necessità di una procedura generale per garantire che i sistemi respiratorio e cardiovascolare funzionino correttamente. È necessario monitorare la pressione sanguigna e compensare le anomalie dell'elettrolito dell'acqua e il metabolismo acido-base.

Quando si osservano sintomi di sindrome da ipertensione endocranica, deve essere intrapreso un trattamento che porti alla sua diminuzione. Spesso è anche necessario implementare trattamenti anticonvulsivanti e abbassanti la temperatura corporea. A volte i pazienti non sono in grado di nutrirsi e urinare da soli, quindi iniziare a nutrire con un tubo gastrico e iniziare a cateterizzare la vescica.

La prevenzione di embolia polmonare, polmonite e altre infezioni, trombosi venosa profonda e ulcere da decubito è importante per i pazienti menzogneri a lungo termine. Il trattamento specifico dell'ictus ischemico era basato sull'acido acetilsalicilico, sui farmaci trombolitici (alteplase) e sull'eparina non frazionata, e il trattamento specifico dell'ictus emorragico non ha confermato l'efficacia di eventuali farmaci che hanno migliorato significativamente le condizioni cliniche del paziente.

Dopo un episodio di ictus, i difetti neurologici rimangono spesso fissi, quindi è importante intraprendere una riabilitazione regolare (esercizi e trattamenti appropriati) per ripristinare le funzioni perse.
Mariusz Kłos

- Malattie interne ", Andrzej Szczeklik, ed. Medicina pratica, Cracovia.
- Prof. Prof. dr med. Władysław Jakimowicz Neurologia clinica nella struttura del manuale per gli studenti di medicina ", ed. Mieczysław Goldsztajn, ed. PZWL Medical Publishing House, Warsaw.
- Neurologia pratica ", Antoni Prusiński, ed.

Lorenza Scoma
Informazioni su Lorenza Scoma 251 Articoli
Si può dire molto di Lorenza Scoma, ma per lo meno è persuasiva e disinteressata, naturalmente è anche protettiva, allegra e leader, ma sono contaminati e mescolati con le abitudini di essere privi di tatto. la sua natura persuasiva, però, è ciò per cui è spesso ammirata. Spesso le persone contano su di loro e sul suo atletismo ogni volta che hanno bisogno di tirarsi su. Nessuno è perfetto naturalmente e Lorenza ha anche degli stati d'animo e dei giorni marci. la sua natura sconcertante e la sua natura pomposa causano molte lamentele, sia personalmente che per gli altri. Fortunatamente il suo altruismo assicura che non è il caso molto spesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*